L’evento targato Smart Buildings Alliance e ANACI in fiera a Milano

Nell’ambito dell’edizione 2021 di Smart Building Expo anche un appuntamento atteso dal comparto della gestione degli edifici intelligenti.
Sarà proprio una rappresentanza di Smart Buildings Alliance ad intervenire martedì 23 novembre in Sala Marconi dalle 14 alle 16, durante il convegno intitolato “Amministrare edifici intelligenti: una nuova sfida professionale”.

L’evento è rivolto principalmente agli amministratori di condominio iscritti ad ANACI e Smart Buildings Alliance sarà presente per fare il punto sul piano tecnico-amministrativo, fornendo una panoramica accurata su come sta cambiando l’edificio e su come si dovrà gestire. 

In programma, dopo l’introduzione ai lavori di Francesco Burrelli (Presidente ANACI), vedrà la partecipazione di Ernesto Santini (Vicepresidente SBA) sul tema dell’associazione come network per l’innovazione del Paese, seguito da Giuseppe Pugliese (SBA) sull’approccio olistico alla gestione degli edifici del presente e del futuro, e Gianluca Musetti (SBA) sull’infrastruttura digitale degli edifici.
A seguire, l’intervento di Gianpaolo Monti (Gruppo Legrand) sul tema del rifacimento delle colonne montanti elettriche, Carlo Natale (SBA) sul valore dell’infrastruttura per la mobilità elettrica nei condomini, e Umberto Paracchini (SBA) sulle comunità energetiche.

“L’edificio odierno ha aggiunto dimensioni nuove a quelle tradizionali – racconta il Vicepresidente – e i sistemi di sicurezza, la distribuzione dei dati, la gestione dell’energia, la mobilità elettrica, il controllo del clima e tante altre funzioni che si stanno rapidamente sommando, implicano livelli di competenza notevolmente più elevati rispetto al passato. Dato che si tratta di argomenti specialistici, è impossibile pensare che una sola figura professionale possa da sola comprendere e decidere con conoscenza di causa un sistema sempre più complesso”.

“Ne emergono due conseguenze: la prima riguarda la necessità di un sempre più alto grado di standardizzazione dei servizi offerti e delle infrastrutture che li supportano; la seconda implica il bisogno, per gli stakeholder dell’edificio, di avvalersi in maniera coordinata della collaborazione di specialisti che si occupino di ogni parte del sistema”.

Smart Buildings Alliance è dunque il luogo in cui entrambe le necessità possono essere analizzate e risolte: la label R2S e le raccomandazioni prodotte garantiscono l’interoperabilità e la rispondenza alle norme, mentre l’associazione stessa è l’ambito in cui le filiere professionali diverse si incontrano per definire strategie comuni e modalità operative utilizzabili facilmente da tutti, sia nell’ambito privato che nel terziario o nel pubblico.

Stiamo utilizzando i cookie sul nostro sito web

Conferma se accetti i nostri cookie di tracciamento. Puoi anche rifiutare il tracciamento, in modo da poter continuare a visitare il nostro sito Web senza che alcun dato venga inviato a servizi di terze parti.